Comune di Seriate: Comune, Piazza A. Alebardi, 1 tel. 035 304.111 fax: 035 301.152 P.E.C: comune.seriate@pec.it P.IVA: 00384000162
Visualizza il testo con caratteri normali  Visualizza il testo con caratteri grandi  Visualizza il testo con contrasto elevato
motore di ricerca

HOME » DUC

clicca per stampare il contenuto di questa paginastampa

18/10/2012


IL DISTRETTO
Il Distretto del commercio è un'area in cui comune, associazioni ed imprenditori commerciali collaborano per migliorare l'offerta commerciale, di servizi e di intrattenimenti per residenti e frequentatori della nostra città.

SINTESI DEL PROGETTO:
In considerazione dell'elevato valore che la gestione del territorio ricopre nel determinare il futuro del sistema economico seriatese, l'Amministrazione locale ha da tempo intrapreso un percorso di sostegno allo sviluppo del commercio e delle attività economiche in genere (produzione e servizi), adottando una progettualità per la città nell'ambito della quale le leve di sviluppo economico siano rese coerenti con alcune delle principali variabili, quali:

  • la mobilità dei cittadini (e dei consumatori);
  • la gestione degli spazi urbani e degli spazi abitativi;
  • la gestione degli spazi destinati ad attività economiche;
  • la sicurezza del territorio
  • la tutela dell'ambiente

D'altra parte, a sostegno di questa strategia integrata e sinergica anche a livello sovracomunale, appare necessario sottolineare come le idee iniziali poste alla base del programma di intervento siano state altresì proposte e presentate alle associazioni imprenditoriali e di categoria di Bergamo, che hanno validato e sostenuto attivamente l'iniziativa, nonché ad un ampio partenariato di soggetti locali, rappresentanti delle varie componenti della vita sociale, culturale ed economica del territorio (Camera di Commercio, Sindacati, Banche, Associazioni culturali, Istituzioni religiose, Istituti di formazione professionale)

L'idea di fondo del Distretto Urbano del Commercio di Seriate è che il prodotto offerto ai consumatori/visitatori non sia rappresentato solamente dalle caratteristiche delle singole attività economiche (negozi, servizi, altro), ma anche da elementi costitutivi di contesto nella loro complessità ed articolazione e da servizi e risorse accessorie.

Sotto questo aspetto il DUC intende qualificarsi per l'elevato valore e significato del contesto e per la diversa relazione fra venditore e cliente/visitatore, permettendo al cliente/visitatore di immergersi in un contesto vivo e in un tessuto urbano di pregio più facilmente e comodamente fruibile, sicuro ed accogliente, nel tentativo di perseguire un'effettiva crescita della competitività ed attrattiva locale e nel conseguente ulteriore scopo di rivitalizzare la rete di attività economiche anche e soprattutto attraverso la condivisione e l'integrazione delle scelte e delle prospettive di sviluppo pubbliche e private.

OBBIETTIVI
Gli obiettivi generali, o di lungo periodo, si concretizzano invece nel trovare soluzioni ai problemi occupazionali generati dalla crisi del settore manifatturiero, al fine di evitare la chiusura od il ridimensionamento degli esercizi esistenti e di mantenere nel tempo il valore degli immobili delle aree urbane, scongiurando l'insorgere di situazioni di degrado o abbandono.

Nel caso in esame sono stati individuati 6 obiettivi, da raggiungere nel percorso di sviluppo che costituiscono l'ossatura della strategia di intervento proposta dal presente programma, tali obiettivi intermedi sono:

  1. Immagine del contesto locale nel suo insieme e attrattività degli esercizi commerciali rafforzata e rilanciata nei confronti dei consumatori locali e dei visitatori esterni
  2. Accresciuta competitività del territorio nei confronti dell'offerta commerciale del capoluogo di provincia e dei punti vendita della distribuzione moderna
  3. Capacità del tessuto imprenditoriale di interpretare e cogliere i gusti e le tendenze dei consumatori/visitatori migliorata e mantenuta nel tempo
  4. Livelli di sicurezza effettiva e percepita dei luoghi ove si svolgono il commercio e le altre attività di socializzazione incrementati.
  5. Aree pubbliche interessate da addensamenti commerciali più accessibili, fruibili ed accoglienti
  6. Qualità estetica ed architettonica degli esercizi commerciali privati e delle aree pubbliche migliorate e coordinate tra loro, anche in ottica di maggiore compatibilità ambientale

Il tutto in un quadro di rilanciata collaborazione e fiducia reciproca tra gli operatori privati e tra questi e l'amministrazione, facilitati in un contesto di integrazione delle rispettive scelte strategiche.

INTERVENTI
Gli investimenti che il comune di Seriate ha programmato per il distretto urbano del commercio sono complessivamente 12 e sono in misura maggioritaria relativi alla mobilità ed accessibilità. Si tratta di opere fondamentali per le finalità del Distretto in quanto ne caratterizzano l'aspetto viabilistico più importante e che, in considerazione dell'impatto finanziario rilevante, il comune intende sostenere integralmente, senza contributi regionali.

Una parte rilevante riguarda la sicurezza (con il potenziamento dell'illuminazione pubblica in alcune aree del distretto e l'installazione di sistemi di videosorveglianza nelle zone più critiche) ed interventi strutturali di qualificazione urbana (sistemazione aree verdi, arredo urbano, passerella ciclopedonale ecc). Non mancano interventi per la comunicazione e la promozione.

In particolare il progetto di una fidelity card che associa vantaggi sia per il cittadino consumatore, il quale fruirà degli sconti e delle promozioni che saranno proposte di volta in volta dai vari commercianti, sia per gli operatori del commercio che fruiranno degli effetti indotti dal progetto in termini di incremento delle vendite.

Il libro delle Botteghe a Seriate che è una raccolta di testimonianze fotografiche, documentarie e orali sugli esercizi commerciali ed artigianali esistenti, attivi a Seriate nella prima metà del '900. Documenti reperiti attraverso interviste a cittadini seriatesi eredi degli allora titolari di negozi e per mezzo di ricerche d'archivio.

Gli interventi privati programmati, integrati con il progetto pubblico sopra descritto, sono complessivamente 30.

Dal punto di vista delle tipologie di investimento, gli interventi privati sono concentrati sull'area della qualificazione estetica delle facciate e delle vetrine, ovvero sull'acquisto di attrezzature da esterno e sugli investimenti nel campo del risparmio energetico e/o della riduzione dell'impatto ambientale delle attività commerciali (in alcuni casi si tratta di acquisti di mezzi di trasporto più ecologicamente compatibili)

Si mette in evidenza come alcuni soggetti privati, quali associazioni culturali e simili, sono titolari di importanti interventi nel campo della promozione (realizzazione di eventi e manifestazioni) totalmente a carico degli stessi attuatori.


ALLEGATI:

 

Questo sito internet è valido html 4.01 strict, clicca per accedere al validatore html 4.01, il sito verrà aperto in una nuova finestra   Questo sito internet è valido CSS 2.0, clicca per accedere al validatore css, il sito verrà aperto in una nuova finestra   sito internet validato wcag wai a  Questo sito internet è multibrowser
Portale internet realizzato da Progetti di Impresa Srl - Copyright © 2014 :