Rumore autostradale - Comune di Seriate (BG)

Informazioni ambientali | Fattori inquinanti | Rumore autostradale - Comune di Seriate (BG)

Il piano

Il 23 luglio 2008 la Regione Lombardia ha organizzato a Milano una riunione in cui è stato illustrato il "Piano di contenimento e abbattimento del rumore" predisposto dal gestore dell'infrastruttura autostradale A4, ovvero la società "Autostrade per l'Italia spa", a tutti i Comuni interessati dalla tratta Milano-Brescia e consegnato il 28/6/07 per l’approvazione al Ministero, alle Regioni, alle 14 Province e ai 706 Comuni interessati.

Scopo

Lo scopo del Piano di Risanamento è la definizione e la pianificazione degli interventi necessari al conseguimento degli obiettivi di mitigazione; oggetto del Piano sono tutti i ricettori residenziali e sensibili individuati come "critici" in fascia di pertinenza acustica. Per il raggiungimento degli obiettivi di mitigazione si prevede la realizzazione di barriere antirumore, coperture totali, coperture a cielo aperto (baffles) e interventi diretti sugli edifici (infissi antirumore). A scala nazionale, il Piano prevede 300 Macrointerventi operativi per una lunghezza complessiva di oltre 1.000 Km di protezioni acustiche; la superficie complessiva protezioni ammonta a circa 4.000.000 m2 con un’altezza media di 4,2 m mentre la superficie totale delle coperture antirumore è di 160.000 m2.

Dettagli: graduatoria e macrointerventi

L’ordine di realizzazione dei macrointerventi è definito da una graduatoria nazionale redatta sulla base di un indice di priorità acustica che è legato esclusivamente ai livelli di rumore ed alla popolazione esposta (definito dal DMA del 29 novembre 2000). Il tratto ricadente nel territorio del Comune di Seriate è all'11° posto della graduatoria provvisoria nazionale e al 4° posto di quella regionale.
Attualmente il Piano è in fase di valutazione da parte del Ministro dell’Ambiente ed è in attesa di essere approvato dalla conferenza unificata Stato/Regioni che stabilirà la graduatoria definitiva dei Macrointerventi. Una volta approvato il Piano, gli interventi di risanamento dovranno essere realizzati nei prossimi 15 anni, secondo la graduatoria approvata; le progettazioni di dettaglio saranno effettuate nella futura fase di attuazione e potranno anche determinare soluzioni diverse da quanto oggi riportato nel Piano.

Informazioni

Per facilitare la comunicazione con il pubblico, Autostrade per l’Italia ha dedicato sul suo sito internet un'intera sezione alla consultazione del Piano e delle graduatorie nazionale e regionali provvisorie, realizzando un innovativo sistema di rappresentazione tridimensionale dei risultati ottenuti dalle attività di censimento e classificazione dei ricettori, identificazione aree critiche e pianificazione degli interventi. Dalla sezione "Il Piano nel tuo Comune" è possibile scaricare un file per la visualizzazione 3D di entrambi gli scenari "Area Critiche" e "Piano di Risanamento" grazie al quale visionare e "navigare" in un ambiente virtuale lungo le aree interessate. Nello scenario "Area Critica", sono rappresentate con diverse colorazioni le destinazioni d’uso (abitativa, non abitativa e sensibile) e l’eventuale superamento dei limiti di legge degli edifici presenti nella fascia di pertinenza acustica di Autostrade per l’Italia. Inoltre nello scenario dedicato al Piano di Risanamento sono rappresentati gli interventi di mitigazione acustica, sia sotto forma di barriera o copertura antirumore, sia nell’impiego di infissi silenti, attraverso i quali si consegue l’obiettivo del risanamento.
I dati completi e di dettaglio sono consultabili sia in formato cartaceo che digitale anche presso il Comune di Seriate, Servizio Ambiente e Protezione Civile.

Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (40 valutazioni)