Oli vegetali esausti - Comune di Seriate (BG)

Informazioni ambientali | Fattori inquinanti | Oli vegetali esausti - Comune di Seriate (BG)

Come cittadini utilizziamo quotidianamente l’olio di oliva, di semi di soia o di girasole per cuocere carne, pesce o verdure; l’olio, raggiungendo alte temperature, si trasforma in un liquido denso e appiccicoso, di colore rosso-bruno o giallo, con un odore sgradevole diventando quindi un rifiuto liquido denominato “olio vegetale esausto”. Troppo spesso però questo olio finisce nel lavandino o nel water e da qui nella rete fognaria; non sempre l’impianto di depurazione riesce a eliminare questo liquido prima che sia scaricato nel mare, nei laghi o nei fiumi. È necessario quindi raccogliere l’olio vegetale esausto, compreso quello dei vasetti dei prodotti sottolio, in un qualsiasi contenitore in casa (una bottiglia di plastica usata) e poi portarlo al Centro comunale di raccolta differenziata dove è presente una cisterna; da lì l’olio verrà successivamente trasportato in impianti specifici di trattamento dove verrà recuperato. 

Le attività che svolgono sul territorio comunale trasformazione e/o somministrazione di alimenti, la ristorazione pubblica (bar, ristoranti, etc.) e collettiva (mense e bar in ospedali, case di riposo, scuole, caserme, comunità religiose, etc.) e le strutture ricettive possono utilizzare gratuitamente un servizio comunale già attivo da tempo, consistente nella raccolta porta a porta di questi rifiuti liquidi.

Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (14 valutazioni)