detrazioni irpef per lo sport - Comune di Seriate (BG)

Aree tematiche | Sport | detrazioni irpef per lo sport - Comune di Seriate (BG)

Il D.M. 28 marzo 2007 del Ministero per le politiche giovanili e le attività sportive, di concerto con il Ministero dell'economia e delle finanze, fissa le regole per potere usufruire della detrazione Irpef (attualmente nella misura del 19%) delle spese sostenute a favore dei figli di età compresa tra 5 e 18 anni a titolo di iscrizione e di abbonamento annuale all'esercizio della pratica di attività sportivedolettantistiche.
L'importo massimo annuo di spesa agevolata è pari a 210 €uro, pertanto la somma che potrà essere portata in detrazione dell'Irpef lorda, a partire dalla compilazione del modello Unico o del modello 730, ammonta a 39,90 €uro, arrotondato per eccesso a 40€uro.

Di seguito si illustrano alcuni passi significafivi del provvedimento:


Articolo/Argomento Contenuto in sintesi

1. Definizione di "associazione sportive" presso le quali le spese per le attività svolte dai figli godono dell'agevolazione.

Si intendono le società ed associazioni sportive dilettantistiche di cui all'articolo 90, commi 17 e successivi della Legge 27 dicembre 2002, n.289

1. Definizione di "palestre, piscine ed altre strutture ed impianti sportivi destinati alla pratica sportiva dilettantistica", presso i quali le spese per le attività svolte dai figli godono di agevolazione.

Si intendono tutti gli impianti:
- dedicati solo ad uno sport e polivalenti
- dedicati all'attività sportiva agonistica o solo di propaganda (non agonistica)
- gestiti da enti pubblici o da soggetti privati anche con fini di lucro (ditte individuali o società di persone/di capitali),
fermo restando l'esclusione degli impianti destinati all'esercizio della pratica sportica professionale.

2. Certificazioni in mano ai genitori valida ai fini del godimento della detrazione Irpef sulle spese sostenute per la pratica sportiva dei figli.

Bollettino postale o contabile bancaria di addebito; oppure
Fattura, ricevuta o quietanza recante:
- i dati identificativi della associazione o società sportiva dilettantistica di capitali senza fine di lucro, o della ditta (individuale o societaria) gerente l'impianto;
- la causale del pagamento (quota di iscrizione o quota corso/abbonamento);
- l'attività sportova esercitata;
- i dati anagrafici del praticante l'attività sportiva;
- il codice fiscale del soggetto che effettua il pagamento.




Per approfondire l'argomento visualizza il D.M. 28 marzo 2007.

Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (38 valutazioni)