Processionaria del pino - Comune di Seriate (BG)

Informazioni ambientali | Stato della salute e della sicurezza umana | Processionaria del pino - Comune di Seriate (BG)

 

A seguito di sopralluoghi effettuati sul territorio comunale si è riscontrata la presenza consistente di un lepidottero nocivo, la processionaria del pino "Thaumatopea pythocampa". Il servizio di Igiene Pubblica dell'ASL  di Bergamo ha chiesto a tutte le Amministrazioni Comunali della Provincia di Bergamo di informare la popolazione sui rischi sanitari connessi con la presenza dei bruchi di processionaria sulle conifere.

La processionaria è un insetto (un lepidottero) che nello stadio larvale si presenta come bruco e si alimenta delle parti verdi delle piante, arrecando danni e un blocco dell'accrescimento; attacca preferibilmente il pino silvestre e il pino nero, più raramente il cedro e le altre conifere. Le larve di processionaria del pino possono provocare gravi reazioni allergiche e infiammatorie anche nell'uomo (irritazioni cutanee e oculari, eritemi alla mucosa e alle vie respiratorie) causando problemi di ordine sanitario. Tali manifestazioni possono verificarsi anche senza il contatto con il corpo dei bruchi perchè i peli urticanti delle larve dei bruchi possono staccarsi ed essere trasportati dal vento.

Il Comune di Seriate attiverà il monitoraggio delle aree verdi pubbliche, con particolare attenzione a quelle vicine agli edifici sensibili quali RSA, scuole e spazi ludici frequentate da bambini e anziani, ed invierà specifica informazione alle scuole di ogni ordine e grado.

Si rende noto alla cittadinanza che, ai sensi delle leggi nazionali (Decreto Ministeriale 17.04.1998 pdf 65kb), è obbligatoria la lotta alla processionaria del pino da parte dei detentori, sia pubblici che privati, di piante di conifere in genere ed particolare di piante di pino soprattutto Pino silvestre (Pinus sylvestris) e Pino nero (Pinus nigra), ma anche altre specie quali Pino mugo (Pinus mugo), Pino strombo (Pinus strobus), Pino insigne (Pinus radiata), Pino da pinoli (Pinus pinea), Pino d'Aleppo (Pinus halepensis), Cedro dell'Hymalaia (Cedrus deodara), Cedro dell'Atlante (Cedrus atlantica)  e occasionalmente anche sul Larice (Larix decidua).

Si invitano tutti i proprietari di aree in cui sono impiantati alberi di pini, cedri, e conifere in genere a controllare la presenza di nidi di processionaria del pino e in caso di presenza del lepidottero, a provvedere con immediatezza a contattare ditte specializzate nel settore (giardinaggio ecc.) per la rimozione dei nidi secondo norma di legge.

Si ricorda che riveste primaria importanza l'intervento sui pini e sulle conifere infestati che si trovano in vicinanza di scuole e/o luoghi frequentati da bambini, ma che è opportuno e necessario intervenire su tutti i nidi.

Per informazioni: conmtattare la Direzione Servizio Igiene e Sanità Pubblica dell'ASL al n. 035/2270594 

Per approfondire l'argomento vai al Servizio Fitosanitario  sul sito della Regione Lombardia.

Visualizza il documento tecnico emanato dall'ASL (formato pdf. 2,41 MB).

Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (46 valutazioni)